Notizie Campagne Monitoraggio

Campagne di monitoraggio

Nell’ambito del progetto è stata prevista una “Project Impacts Monitoring Unit”, che assicurerà la definizione degli impatti delle azioni del progetto.

Il progetto prevede:

1) un monitoraggio iniziale, entro tre mesi dall’inizio del progetto;

2) un monitoraggio intermedio, con intervalli di sei mesi. I reports semestrali saranno strutturati in tre sezioni:

  1. valutazione dei risultati generali in relazione agli obiettivi previsti (deliverable, meetings, products,ecc.);
  2. valutazione in termini di efficienza del metodo di lavoro (comunicazione, partecipazione ai meetings di tutti I partners, utilizzo del sito web, trasparenza nelle procedure amministrative e finanziarie, rispetto delle scadenze, ecc.);
  3. schede riguardanti il puntuale monitoraggio delle attività di ciascuna azione. Una scheda di auto-valutazione (self-monitoring form – SMF) sarà periodicamente compilata da ogni Beneficiario per ciascuna azione. Le schede di auto-valutazione saranno raccolte dalla General Monitoring Unit e contribuiranno alla determinazione degli indicatori GO/NO GO.

3) monitoraggio finale

  1. per ogni azione completata, un indicatore GO/NOGO sarà determinato, sulla base del raggiungimento delle percentuali rappresentative, descritte nel progetto (Azione E1.2) degli indicatori di progresso delle azioni alle quali si riferiscono.
  2. Financial Monitoring – il controllo amministrativo e finanziario sarà assicurato sulla base della disamina dei documenti presentati e della loro comparazione con i documenti approvati e richiesti dalla Commissione.

L’attività della General Monitoring Unit (GMU) sarà basata sul un Protocollo di Monitoraggio, il quale impegnerà i Partner Beneficiari ad assistere il Partner Coordinatore nel monitoraggio delle azioni, garantendo ogni rilevante documentazione, tecnica e finanziaria, nel rispetto delle scadenze.

 

Vie en.ro.se. ha seguito, come responsabile dell’azione, le fasi di definizione delle postazioni di monitoraggio e procedure di acquisizione. In particolare, Vie en.ro.se.  interagisce con UNIFI, responsabile dell’azione di monitoraggio degli impatti, C1, per la condivisione delle procedure e parametri da acquisire nei diversi monitoraggi nell’area pilota.

Sub-Action B5.1 Smart continuous monitoring by prototype system on noise and system's check – UNIFI

Nel mese di giugno 2017 sono state valutate le procedure di verifica dei sensori smart anche alla luce delle effettive installazioni.

Sub-Action B5.2 Noise and Traffic ex ante /ex post monitoring Vie en.ro.se.

Il primo monitoraggio nell’area pilota è stato svolto a maggio 2017. Nel mese di giugno si è proceduto nella post-elaborazione dei dati acquisiti.

Sub-Action B5.3 - Air Quality ex ante/ex post monitoring- ISPRA.

Seguendo il protocollo ESCAPE, è stata avviata l’attività di raccolta, calcolo e costruzione del geo-database delle variabili di input per il modello empirico, che sarà sviluppato a valle delle campagne di monitoraggio.

ARPA LOMBARDIA, in seguito alla convenzione che è stata stipulata nel mese di aprile, ha proceduto ad avviare la fase di validazione ed archiviazione dei dati raccolti durante la prima campagna di monitoraggio svolta a maggio.

B5.5 Bottom up actions: ex ante/ex post people participation - MONZA

Il monitoraggio delle azioni bottom up verrà svolto attraverso un questionario da sottoporre agli abitanti del distretto di Monza.

 

Monitoraggio acustico post-operam

Il monitoraggio acustico post-operam sarà condotto, con strumenti e metodi conformi alle norme tecniche e ai requisiti legislativi, nei mesi di Novembre 2018 e Aprile-Maggio 2019.

I dati del monitoraggio ante-operam sono stati elaborati e sono pronti i risultati.

I sensori acustici low-cost garantiscono il monitoraggio in continuo. Tali sensori presentano un comportamento ad andamento asintotico che suggerisce un periodo di stabilizzazione precedente al loro pieno utilizzo.

Il monitoraggio della qualità dell’aria sarà concordato con ARPA Lombardia, in modo tale da poter consentire la contemporaneità con quello acustico e la comparazione con quello della qualità dell’aria effettuato in situazione ante-operam.

Italiano